Connessi… ma soli: on line il numero di fine anno di Nuovo Paese, periodico della FILEF Australia

Siamo in piena stagione di buona volontà cristiana, durante la quale prevale il clima della compassione.
Purtroppo, come si sa, questo clima dura poco, perchè la realtà in cui vive una parte crescente dell’umanità logora i buoni sentimenti.
Ciò che accomuna queste persone è il fatto che vivono in un sistema economico competitivo.
La progressiva globalizzazione di questo sistema conferma la supremazia della moneta, la competizione è diventata più accanita e, come dimostrano diversi studi, più è competitivo il sistema economico – anche nelle società non industrializzate – più sono aggressivi sia gli individui che le società.
Dunque è vero che si è creato il villaggio globale…ma è un villaggio privo dei vantaggi dei villaggi veri e propri, dove le interazioni sociali erano faccia a faccia.
Ora, con internet, sembra che ci sia un maggior potenziale di connessione sociale, ma in realtà, il risultato paradossale è che l’individuo si sente sempre più solo.
Questo risultato è confermato da uno studio della Swinburne University (vedi articolo all’interno), che dimostra che un australiano su quattro soffre di solitudine almeno un giorno la settimana.
A parte i rischi per il benessere psicologico e fisiologico da una solitudine permanente ci sono delle conseguenze preoccupanti per la democrazia quando gl’individui restano chiusi in loro stessi, più vulnerabili e meno partecipi.

Connected … but alone

We are in the season of Christian goodwill when the climate of compassion prevails.
Unfortunately, it does not last long as the reality of life for many humans, in a competitive economic system, wears out good feelings.
The progressive globalization of this system confirms the supremacy of money, makes for a fiercer competition and, as various studies show, the more competitive the economic system is – even in non-industrialized societies – the more aggressive individuals and companies are.
It is a system that has created a global village … but one without the advantages of the real villages, where the social interactions were face to face.
Although the internet seems to offer greater potential for social connection, in reality, the paradoxical result is that the individual feels increasingly lonely.
This result is confirmed by a study by Swinburne University (see article inside), which shows that one in four Australians suffers from loneliness at least one day a week. 
Apart from the risks to psychological and physiological well-being from chronic loneliness, there are worrying consequences for democracy when individuals remain closed, more vulnerable and less involved.

SCARICA e LEGGI NUOVO PAESE di dicembre 2018

 

 

Advertisement

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*